La vita è bella

6 maggio 2013

sotto Dedicando,Raccontando,Vivendo

Il sogno di molti, diventare genitore. Non di tutti certo, di molti, di tutti coloro che vogliono una famiglia e che non vogliono nient’altro che una vita serena e felice. Niente di più.
Il giorno in cui lei ti comunica che diventerai padre è felicità allo stato puro!
Diventarlo poi è magnifico; mille emozioni, mille sensazioni, tante esperienze nuove. Non si può descrivere.
In men che non si dica passano i mesi e lo vedi crescere, ti fa i primi sorrisi, le prime pappe, il sonno che ti mancherà sempre (almeno a me 🙂 ) e molte altre cose che ti sorprenderanno quotidianamente.

Durante tutto questo si continua sostanzialmente a fare la stessa vita di prima ma con un fagottino a fianco che involontariamente cambia e stravolge le tue classiche abitudini.
Ed è così che in un normale venerdì, in partenza per Torino, lei mi guarda e mi dice “io ti avviso, ho una settimana di ritardo”. Massì, che sarà mai, dopo una gravidanza e un bimbo di sei mesi è normale…
Arrivati a destinazione incrociamo una farmacia “che dici? prendo un test?” Massì, prendi sto test…
La sera, arrivati a casa dei nostri cari amici torinesi, prende il test, va in bagno, esce, mi guarda e ride. Ho già realizzato tutto.
Ripensi a 14 mesi fa, quando te lo disse per la prima volta, e capisci che è diverso. E’ bello, è stupendo, ma è diverso.
Mille pensieri viaggiano per la tua testa, mille preoccupazioni nella speranza che vada tutto bene, che non abbia tutti i problemi che ha avuto il primo, che dorma, che “oddio in due in casa come sarà?”, insomma, una bel casino!

Poi uno sguardo, un sorriso, una complicità di due persone che sanno quello che vogliono e sanno di poter contare l’uno sull’altra. Un abbraccio e bacio che vogliono dire tante cose. Una felicità che è identica a quella di 14 mesi fa.

Fagiolo2

Oggi la prima ecografia, quella che ti da la certezza, quella che ti da l’emozione, quella vera e intensa, quella che non provavi dall’ultima volta che eri stato insieme a lei dal ginecologo.
Oggi sei solo 3 millimetri, non so se sarai maschio o femmina, se sarai forte e sano o gracilino e pieno di acciacchi, so solo che il termine è il 29 Dicembre e tutto il resto non importa. Di sicuro sarai il più bel regalo di Natale che noi potevamo desiderare!

La vita è bella!

Share on FriendFeed
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Google Bookmarks
Bookmark this on Delicious

Lascia un commento

Articolo precedente: