Pensieri sullo stendino

8 Marzo 2010

sotto Cazzeggiando,Vivendo

Questi lavori casalinghi sono a volte veramente pallosi ma vanno fatti…
Ti ritrovi a dover passare aspirapolvere, cucinare, fare lavatrici, stirare e stendere. Si anche stendere.
Pensavo che questa vita non facesse per me, che fosse troppo difficile, troppo diversa dal mio modo di essere e poi invece ho scoperto che non è così, basta prenderla solo nel giusto modo.
Basta un po’ di organizzazione, fare le cose con calma, senza fretta e, alle volte, certe cose diventano pure piacevoli.
Ebbene sì, adoro stendere!

Ogni volta che mi trovo con la cesta dei panni piena di vestiti da stendere mi ritrovo intrinseco nelle mie riflessioni. Associo ogni capo ad ogni mio pensiero e cerco di metterlo a posto, di trovargli la giusta collocazione, il giusto ordine.
E’ un modo come un altro per poter far chiarezza dentro di me.
Prendo in mano una camicia e cerco di capire come stenderla nel modo giusto, come fare a non sgualcirla, come ridurre eventuali pieghe per quando la stirerò.
In contemporanea penso a una cosa che mi preoccupa, al mio contratto di lavoro che scadrà a fine mese e che non ho nessuna garanzia di rinnovo, a un amore nato da poco che è tanto forte quanto fragile, a un mutuo da rinegoziare su una casa che senti sempre più tua, a una vita da portare avanti in ogni caso, costi quel che costi!

Sì, prendo i miei pensieri, uno per uno e li metto in ordine sul mio stendino chiamato cervello. Uso mollette reali e post-it virtuali che aleggiano nella mia mente e che mi danno quel senso di organizzazione di cui ho bisogno, quella base su cui appoggiarmi.
Poi, alla fine, l’ultimo calzino viene steso e la cesta rimane vuota. I pensieri hanno trovato il loro giusto posto, almeno per il momento, in attesa della prossima lavatrice di emozioni.

[`friendfeed` not found]
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
Bookmark this on Google Bookmarks
Bookmark this on Delicious
[`tweetmeme` not found]

{ 6 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

1 hook7 8 Marzo, 2010 alle 18:07

Sempre saputo che eri na massaia pignola…
Scherzo 🙂 Trovo sia uno dei tuoi post migliori.

2 sogliadibronzo 8 Marzo, 2010 alle 18:58

ti piace stendere per fare ordine, per collocare tutte le cose al posto giusto. io adoro stirare, trasformare e forse un po’ aggiustare le cose intorno a me. non è un caso che ci siam trovati, forse avevo bisogno di qualcuno in grado di stendere così bene da evitarmi di dover stirare tutto…ora forse posso limitarmi a stirare solo l’essenziale.

3 Valle 8 Marzo, 2010 alle 19:03

Grazie amico 🙂

4 Valle 8 Marzo, 2010 alle 19:05

Sì però rimane il dubbio: chi fa la lavatrice? e chi passa l’aspirapolvere?
Vabbé ho capito va…mi rispondo da solo…

5 Elena T. 9 Marzo, 2010 alle 18:09

La lavatrice da distendere!! Maremma paletta, me n’ero dimenticata.. 🙂

6 Eddie 4 Gennaio, 2015 alle 10:14

That takes us up to the next level. Great poisntg.

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: